Enjoy Rome
ITALIANO  ITALIANO
ITALIANO  ITALIANO
Trova il tuo tour
Data del Tour
Lingua Parlata
Luoghi
Difficoltà
Prezzo
Orario
Opzioni
Promo
Prenota
Resetta Parametri Ricerca
Trova il tuo tour

Enjoy Rome Guida della Città: Roma Centro Storico

Un giro per il centro storico
Nota: il testo seguente è scritto in inglese, in altre lingue è una traduzione automatica

Una volta che hai visitato l'area del Forum e il Colosseo, e il Vaticano, l'altro davvero "grandi cose" possono essere coperte con una passeggiata attraverso le stradine acciottolate del centro storico. Goditi il ​​tour a piedi "Roma antica e antica" di Roma di 3 ore per Piazza Navona, il Pantheon e la Fontana di Trevi, oltre a Piazza Venezia, Via dei Fori Imperiali, Foro Romano e il Colosseo.

qualcosa da vedere ad ogni turno, ecco alcuni dei punti salienti:

Piazza Navona . Uno dei grandi trionfi dell'urbanistica barocca, il nome della piazza deriva dalla sua funzione originaria di stadio di Domiziano. Costruito nel tardo I secolo per organizzare gare di atletica, gli agoni, il suo nome venne gradualmente corrotto dal dialetto romano durante il Medioevo. La "Piazza in Agone" divenne la "Piazza N'Agone", e infine la "Piazza Navona". Il Palazzo Pamphilj all'angolo sud-occidentale (ora ambasciata del Brasile) è stato reso molto più grande quando Giovanni Battista Pamphilj è stato eletto Papa Innocenzo X, e ha iniziato a creare un ambiente adatto per il suo palazzo di famiglia, che riecheggia chiaramente la forma del romano stadio che si trova sotto. Francesco Borromini è stato portato a costruire la chiesa di famiglia, dedicata a Sant'Agnese, una ragazza romana martirizzata per aver rifiutato di sposare un nobile pagano o nei pressi dello stadio. Il nome della chiesa Sant'Agnese in Agone si riferisce alle gare di atletica, piuttosto che a qualsiasi agonia che possa aver provato. Il minuscolo teschio della giovane St Agnes è visibile, ospitato in un reliquiario nella cappella a destra dell'altare maggiore.

Nel centro della piazza, la favolosa Fontana dei Quattro Fiumi dell'arcivescovile Bernini di Borromini è una straordinaria impresa di ingegneria. Il calcare di travertino è scolpito in personificazioni dei fiumi più lunghi conosciuti, le loro pose riecheggiano gli antichi dei dei Romani, su ciascuno dei quattro continenti conosciuti. Le rocce su cui si adagiano sono decorate con flora e fauna rilevanti. Il tutto sostiene un finto obelisco egizio romano, completo di geroglifici ingarbugliati su uno spazio vuoto.

Pantheon (Santa Maria e Martiri) , piazza della Rotonda (8.30-19.30, lunedì -Sat; 9am -6pm dom; 9 am-1pm giorni festivi, gratuito). L'edificio meglio conservato di qualsiasi civiltà antica, il Pantheon fu costruito nel 125 dC da Adriano come un tempio dedicato a tutti gli dei. La sua vasta cupola di cemento, perfettamente emisferica, è un miracolo dell'ingegneria romana. Probabilmente l'edificio più influente mai costruito (ogni volta che vedi una struttura con una cupola è modellato direttamente o indirettamente sul Pantheon), è stato salvato dalla rovina dalla sua consacrazione come chiesa nel 608AD. Oltre alle tombe dei primi re d'Italia, anche qui è sepolta Raphael.

Fontana di Trevi , Piazza di Trevi (Metro: Barberini). Il Trevi è alimentato dall'Aqua Vergine, che dal 19 aC porta acqua dall'ottavo miglio della via Collatina (a est di Roma). È stato l'unico acquedotto a continuare a funzionare in tutto il Medioevo perché è interamente sotterraneo e quindi non è stato distrutto da invasori predoni. I piani erano stati in corso per costruire una fontana qui dal 15 ° secolo, ma alla fine è stato il design di Nicolò Salvi che è stato costruito nel 18 ° secolo. Una spettacolare scenografia rococò incentrata su Nettuno, ei suoi figli i Tritoni che guidano i cavalli che rappresentano i mari agitati e calmi, la fontana occupa l'intera facciata di Palazzo Poli. Gettare una moneta nella fontana per garantire un ritorno a Roma (i soldi vanno alla Croce Rossa), NON fare come Anita Ekberg e arrampicarsi, la polizia non gli piace.

Piazza di Spagna , Piazza di Spagna (Metro: Spagna). La Piazza prende il nome dall'ambasciata spagnola in Vaticano (quella con la grande bandiera spagnola all'esterno), anche se la chiesa in cima alla scalinata (la Trinità dei Monti) apparteneva ai francesi, ed era un diplomatico francese che pagato per una splendida scala da costruire per sostituire la collina poco dignitosa (e spesso fangosa) che portava ad essa. I romani conoscono la scalinata come la "Scalinata di Trinità dei Monti", ma nel 18 ° secolo i visitatori britannici (inaccurati) la chiamavano Piazza di Spagna e il nome si fermava. In primavera vasi di azalee allineano i gradini, migliorando ulteriormente la sua qualità teatrale.All'altra estremità della via del Babuino, si trova la Piazza del Popolo (Metro: Flaminio). Data la sua forma attuale dall'architetto preferito di Napoleone a Roma, Giuseppe Valadier, la piazza ha al centro un obelisco riportato in Egitto da Augusto. Tre strade si irradiano dalla piazza, via del Babuino, via del Corso e via di Ripetta, i loro tre poli che danno all'area chiusa il nome Tridente. Tra le strade le chiese gemelle seicentesche di Santa Maria di Monte Santo e Santa Maria dei Miracoli non sono infatti identiche, una ha una cupola rotonda e una cupola ovale per creare un'illusione di simmetria nella pianta stradale. Dall'altra parte della piazza, la chiesa di Santa Maria del Popolo contiene, tra l'altro, una cappella funeraria disegnata da Raffaello e due dipinti del Caravaggio.
find cookiefind cookie